Volterra ha legato la sua storia millenaria, segnata dalla presenza delle civiltà etrusca, romana, medievale e rinascimentale, con l’arte della lavorazione dell’alabastro, una pietra estratta da cave e miniere attorno alla città toscana. I colori dell’alabastro vanno dal bianco alle venature ambrate e grigie, ma il più pregiato è lo “scaglione”, una qualità trasparente, usata già nel periodo etrusco.

Camminando per le vie della città, si ha l’impressione di attraversare secoli di storia, ma anche di sentirsi paradossalmente fuori dal tempo, immersi in un’atmosfera silenziosa e pacata.

0 Commenti