Chi vuole passare un po’ di tempo facendo shopping a Torino, si ritroverà immancabilmente nella lussuosissima via Roma. Passeggiando sotto i portici che ne delimitano i confini, il turista potrà godersi placidamente le vetrine che si susseguono quasi fossero inanellate l’una all’altra. Alla fine di Via Roma, si trova Piazza San Carlo, che, recentemente restaurata, oggi è esclusivamente pedonale. Gli storici caffè, un tempo frequentati da artisti, scrittori e dai membri dell’alta nobiltà, sono il fiore all’occhiello della Piazza per la loro valenza estetica e culturale.

Al centro di Piazza san Carlo si erge il Caval’d’Brons, il celebre monumento equestre eretto in onore di Emanuele Filiberto dallo scultore Carlo Marochetti nel 1838. Il Giardini Sambuy completa la geometria della piazza. Recintato e in pianta regolare, come la maggior parte degli spazi verdi della città piemontese, ospita piante rare e  statue dedicate ad Edmondo De Amicis,  a Massimo D’Azeglio e a Ernesto di Sambuy, che si possono scrutare passando per gli interni vialetti in porfido. Da Piazza Castello si arriva, poi, attraversando i Portici di Via Po’, a Piazza Vittorio Veneto, una delle più grandi d’Europa. Da qui si può ammirare la Chiesa della Gran Madre di Dio e il Monte dei Cappuccini: quest’ultimo offre un bellissimo panorama di tutta Torino.

Il Borgo Medievale è uno dei siti più gettonati della città. Si trova nel cuore del Parco del Valentino ed è visitabile gratuitamente tutti i giorni. Fu costruito nel 1884, in occasione dell’Esposizione Generale Italiana di Torino come rappresentazione dell’Arte antica ed è stato l’unico padiglione ad essersi conservato. Il Borgo è composto da una serie di casette e botteghe che rispecchiano fedelmente le costruzioni del XV secolo presenti in Piemonte e in Valle D’Aosta. Dal 1942 è un museo civico. Con la funicolare “Dentera” si raggiunge la Collina Torinese dove si trova la Basilica di Superga, luogo in cui si possono vedere  le tombe dei Savoia.

0 Commenti