Il nostro itinerario parte da Sinalunga, centro collinare di origini etrusche che ha nell’agricoltura una delle sue più importanti fonti di sostentamento (fiorente anche l’industria) e che richiama nelle sue numerose strutture agrituristiche gente da tutto il mondo.

Soggiornare nella splendida campagna di Sinalunga è anche occasione per visitare il Teatro, costruito nel Diciottesimo secolo e dedicato, più tardi, a Ciro Pinzuti, musicista del luogo e allievo di Rossini; oltre che per ammirare gli stemmi dei Podestà conservati nella muratura del quattrocentesco Palazzo Pretorio. Sinalunga vanta anche la presenza di importanti edifici religiosi tra cui ricordiamo la seicentesca Collegiata di San Martino che conserva opere di Girolamo del Pacchia; la chiesa settecentesca di Santa Croce e la chiesa di Santa Lucia. Sul colle di Poggio Baldino, appena fuori il paese, si trova il Convento di San Bernardino che custodisce opere del Cinquecento di artisti vari. L’edificio religioso più antico è la pieve di San Pietro ad Mensulas, costruzione romanica dall’impianto a tre navate, che conserva due cippi sepolcrali di epoca romana. Si trova sulla strada che da Sinalunga si dirige verso Torrita di Siena, prossima tappa del nostro itinerario. L’aeroporto più vicino per arrivare a Sinelunga è Pisa, dove spesso sono acquistabili biglietti aerei abbastanza economici, grazie alle numerose compagnie low cost operanti nello scalo. Fra queste particolarmente interessanti sono le offerte Windjet.

0 Commenti