Otranto è un comune di circa 6.000 abitanti in provincia di Lecce, si affaccia sul Mar Adriatico e si trova esattamente sulla punta più orientale dell’intera penisola italiana. Si tratta di un polo artistico e culturale di inestimabile valore, l’Unesco ha dichiarato il borgo antico “patrimonio testimone di una cultura di pace”.

Otranto è un centro turistico di grande importanza, sia per le sue bellezze naturali, sia per il bagaglio artistico e architettonico. Particolarmente ricca è l’architettura religiosa, la costruzione più nota è senza ombra di dubbio la famosa Cattedrale di Otranto. Edificata sui resti di una domus romana, di un villaggio messapico e di un tempio paleocristiano, fu fondata nel 1068 e consacrata al culto circa vent’anni più tardi. La costruzione è dedicata alla Vergine Annunziata, al suo interno si trovano importanti opere artistiche come affreschi e mosaici (come quello pavimentale che attraversa tutta la navata centrale, oltre al presbiterio e all’abside).

Nella navata destra sono conservati, all’interno di sette grandi armadi a muro collocati nell’abside, i resti dei beati Martiri di Otranto: è ciò che rimane di circa ottocento cittadini di Otranto sgozzati dai Turchi, “colpevoli” di non aver voluto rinnegare la fede cristiana. Questo evento ha regalato ad Otranto l’appellativo di “Città-martire”. All’interno della cattedrale è presente anche una cripta bizantina risalente all’XI secolo di grande valore storico e artistico.

Proprio per la sua forte vocazione turistica questa città del Salento offre innumerevoli strutture ricettive ideali per organizzare un soggiorno fatto di relax e dvertimento.

Tra le tante abbiamo avuto modo di provare l’Alimini Smile Park, un villaggio turistico immerso nel verde che offre soluzioni con ottimi rapporti qualità prezzo.

0 Commenti