Gli appassionati di opere d’arte, che vorrebbero approfittare di qualche giorno di ferie per visitare una delle tante città d’Italia, ma sono soliti, loro che disdegnano il mare in tutte le stagioni, farsi accompagnare da chi, invece, lo ama a dismisura sia d’estate che d’inverno, sappiano che c’è un luogo tra la bassa pianura romagnola e la costa adriatica, che può fare al caso loro, conciliando esigenze apparentemente lontane: Ravenna.

Raggiungere la città è semplice anche con voli last minute per chi decide di partire all’ultimo istante, magari proprio per un weekend. Gli aeroporti più vicini per Ravenna sono Rimini, ma con poche rotte e l’aeroporto di Bologna vero e proprio crocevia per il centro nord Italia. Fra le compagnie spiccano le offerte Meridiana disponibili durante tutto l’anno (sito).
Ravenna, originariamente costruita su palafitte nella laguna tra il Po ed il Savio, dapprima meta di popoli nomadi e degli Umbri ed in seguito importante municipio romano nella Gallia Cisalpina, è oggi uno dei più bei capoluoghi di provincia dell’Emilia Romagna. Lasciando la macchina in uno dei parcheggi disseminati per la città, essa vi accoglie in tutto il suo splendore, offrendovi un centro storico con alcuni tra i più bei monumenti paleocristiani esistenti al mondo: la Basilica di San Vitale ed il Mausoleo di Galla Placidia, il Duomo ed il Battistero Neoniano, la Chiesa di San Francesco e la zona dantesca con il Sepolcro di Dante, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, la Basilica di San Giovanni Evangelista, il Mausoleo di Teodorico, la Biblioteca Classense, il bel parco pubblico con la Rocca Brancaleone, della seconda metà del XV sec., il Palazzetto Veneziano, la Basilica di Santa Maria in Porto, il Battistero degli Ariani e la vicina Chiesa dello Spirito Santo, la Chiesa di Sant’Agata Maggiore e, poco fuori città, la bellissima Basilica di Sant’Apollinare in Classe. Credo che il vostro accompagnatore non dovrebbe rinunciare a seguirvi in questo stupefacente viaggio tra i mosaici ravennati, ma qualora dovesse farlo (o per premiarlo di tanto camminare!) lo potrete raggiungere in uno dei numerosi Lidi, che si affacciano direttamente sull’Adriatico: in particolare, a Marina di Ravenna troverete spiagge libere o private, a seconda del gusto personale, con alle spalle la bella Pineta di Classe, che offrono la possibilità di chiudere la giornata a suon di musica e di Happy Hour, con divertenti piste da ballo sulla spiaggia. Se, invece, è inverno, non mancate di rifocillarvi alla tradizionale trattoria Ca’ de’ vén, in pieno centro storico.

0 Commenti