Nel Parco Nazionale Arcipelago della Maddalena ci sono 180 km di coste, con alcune spiagge tra le più celebri del Mediterraneo. Insenature e cale creano una miriade di approdi naturali per i naviganti e le innumerevoli sfumature del mare conferiscono a questi luoghi un fascino profondo. Per raggiungere il parco con voli aerei da ogni regione italiana l’aeroporto più vicino Olbia. Tra le compagnie con più rotte troviamo i voli Meridiana.
Le isole si sono formate alla fine del paleozoico, la principale è Maddalena: 20 kmq di spettacolare bellezza.

Il suo centro storico è mosso da vicoli e scalinate, mentre un ponte congiunge l’abitato con l’isola di Caprera. Merita un giro lungo la strada panoramica, per ammirare gli scorci del litorale e osservare alcune opere di difesa dell’epoca piemontese. Nelle isolette vicine sono diverse le spiagge da non perdere: sull’isola di Caprera, Cala Brigantino e Cala Coticcio. Vi si arriva dopo un’ora di cammino dal ponte, attraverso fitti boschi, lungo sentieri segnalati. Sull’isola di Spargi, Cala Granara e Cala Conneri. Nei giorni in cui il vento è debole, si può arrivare a Spargi anche in canoa, da Punta Sardegna. Sull’isola Santa Maria, la Cala omonima e Cala di Fosso. Se la famosa Spiaggia Rosa sull’isola di Budelli è ormai protetta integralmente, c’è un altro punto magico dove recarsi in barca: Porto Madonna, la laguna di mare racchiusa fra Budelli, Santa Maria e Razzoli. Uno straordinario specchio d’acqua che il Parco ha riservato in gran parte alle sole attività di snorkeling e seawatching. E naturalmente ci sono le opzioni offerte dall’isola Maddalena: cala Testa di Polpo, Spalmatore, Monti da Rena, cala Inferno e cala Lunga.

0 Commenti