Passeggiare per Roma significa riconoscere, mano a mano, monumenti, opere e profili fino ad allora visti solo sui libri e di colpo trasformati in oggetti concreti. E’ quello che accade quando ci si trova davanti alla Colonna di Marco Aurelio, ancora oggi situata la dove fu anticamente collocata, quasi a ricordare di come la storia non si curi dei cambiamenti del tempo e non si lasci influenzare dalle innovazioni delle dinamiche urbanistiche.

La Colonna di Marco Aurelio, imperatore romano dal 161 al 180 d. C., fu eretta nel 180 d. C., in marmo lunense ,dalla popolazione  per celebrare le gesta dell’imperatore che concluse con la vittoria  le battaglie contro i Germani e i Sarmati. Così, ammirandone il fusto, si rintracciano le incisioni che raccontano le campagne imperiali dell’epoca che, sebbene meno raffinate, perché opera, per la prima volta, di artisti romani, sono ugualmente, o forse più espressive, di quelle che adornano la colonna di Traiano.

La colonna che ammiriamo oggi ha subito, nel corso dei secoli, alcune modifiche, come l’aggiunta della statua di bronzo di San Paolo sulla sua sommità – dove un tempo si trovava quella, poi dispersa, dell’Imperatore divinizzato -,  opera dei lavori di restauro eseguiti nel 1589 da Domenico Fontana.

La piazza al centro della quale di erge maestosa la colonna è Piazza Colonna, nome evidentemente ispirato al monumento che ospita. In epoca imperiale, questa piazza si presentava come una sorta di tempio dedicato all’Imperatore, con due portici che chiudevano lo spiazzo  e, su quella che è Via del Corso, una serie di abitazioni e di botteghe tipiche.

Trovare uno tra  i tanti voli low cost per Roma permetterà di visitare questa e altre meraviglie della città eterna dal valore inestimabile.

I voli per Roma partono dalla maggior parte degli aeroporti nazionali ed internazionali, il che rende ancora più semplice organizzare un viaggio diretto verso la capitale!

0 Commenti