Raggiungere la bella Firenze e lasciarsi incantare dai suoi panorami non ha prezzo. Il capoluogo toscano è tra le più belle città d’Italia ed è uno dei centri culturali più apprezzati a livello europeo. Tra monumenti e musei, Firenze dispone di una quantità innumerevole di opere che tolgono il fiato. Per soggiornare in città si possono scegliere varie formule, dall’hotel, ai b&b, agli agriturismi nei dintorni.

Negli ultimi anni sono sempre più coloro che scelgono di prendere un appartamento per le vacanze a Firenze. Questa soluzione è la migliore per godersi la città con calma!

Tra tutti i monumenti della città il primo a meritare attenzione è di sicuro la Cattedrale di Santa Maria in Fiore.

Entrando all’interno del Duomo si rimane subito colpiti dal contrasto che c’è tra l’ambiente, ampio e maestoso, e gli arredi, sobri ed eleganti.
Questo suo aspetto sostanzialmente spoglio è la risposta architettonica di un sentimento di austerità dominante nella Firenze medievale e in quella rinascimentale.

Molto belli, e ben più sfarzosi, sono il pavimento in marmo colorato e i vari tempietti che risalgono all’epoca dei granduchi del 1500.
Da notare sono le due grandi immagini che si trovano nella chiesa in due punti diametralmente opposti.
Si tratta del mosaico sopra la porta di ingresso principale, realizzato nel ‘300 ad opera di Gaddo Gaddi e della vetrata disposta sopra l’altare maggiore, opera di Donatello.

Entrambe le immagini raffigurano l’Incoronazione della Vergine, simbolo della grazia a cui l’uomo stesso potrà assurgere.
A fare da contraltare a questa simbologia religiosa, c’è quella storica,che trova la sua espressione nei monumenti dedicati agli uomini illustri della vita fiorentina, come il condottiero John Hawkwood, Niccolò Tolentino e Dante, solo per citarne alcuni.

Così come avveniva nel resto d’Europa, la Cattedrale fu dedicata alla Madonna, con il titolo di San Maria in Fiore.
Il fiore a cui si fa riferimento, secondo quanto riportato da un antico documento, sarebbe il Cristo, germogliato in Maria.

0 Commenti