Catania, la città barocca, la città liberty, la città dai mille volti e dai mille colori. Sono così tanti i monumenti e le opere d’arte che si nascondono tra i suoi confini che il turista non può che rimanerne esterrefatto. Catania secondo la leggenda è stata distrutta e ricostruita nove volte. Così dal periodo Greco/Romano ai giorni nostri si sono conservati spesso sottoterra monumenti importantissimi.

Se stai per comprare i biglietti aerei per la città Etnea, già dall’alto dell’aereo potrai scrutare una mole quadrangolare di grande impatto. Tra i simboli di Catania il Castello Ursino spicca per la sua enorme mole e la fisicità che imprime. Siccome non si conosce esattamente qual è l’origine del suo nome, sono state tante le ipotesi fatte a riguardo.

Quello che è certo è che fu voluto da Federico II di Svevia ed eretto dall’architetto Riccardo da Lentini. Il luogo che il sovrano scelse per l’edificazione di questa costruzione era quello dell’antica rocca Saturnia, un tempo adibita a prigione.

Il Castello è di forma quadrata ed ha un torrione per ogni angolo, oltre a due torrioni in mezzo ai lati della tramontana e del ponente. Lo scopo con cui fu edificato fu essenzialmente quello difensivo, anche perché il Castello Ursino era parte del sistema di fortificazioni predisposto per la zona est della Sicilia al tempo dei Normanni.

In una nicchia all’ingresso, si può ammirare un’aquila sveva che afferra un montone, simbolo della punizione che nel corso del Duecento la cittadinanza catanese ricevette dall’Imperatore.

Fu solo nel 1932, dopo, peraltro, che un’eruzione del XVII secolo lo allontanò di molto dalla riva, che la costruzione fu restaurata e adibita a museo civico.

Le opere che è possibile ammirare tra le sue sale appartengono alle donazioni di illustri cittadini catanesi che volevano dar vita ad un museo pubblico dove qualunque estimatore potesse trovare la soddisfazione dei propri desideri contemplativi.

L’aeroporto di Catania Fontanarossa è uno dei più frequentati del meridione ed è anche uno dei punti di snodo più importanti di tutta la Sicilia. Tra le compagnie con più rotte figurano Windjet, Air One e Meridiana.

0 Commenti