Nel XIII secolo il Mezzogiorno venne illuminato da un astro grande e potente, che portò alle calde terre contese da arabi e cristiani l’arte e la magnificenza di una gloriosa corte: Federico II Hohenstaufen. La natura, l’arte e la poesia dominavano queste terre al fianco dello spirito impavido dell’imperatore svevo.

Ancora oggi in Puglia e Basilicata ci sono evidenti tracce della dominazione di Federico II e della sua passione per la natura: passeggiando dai laghi di Monticchio alla foresta del vulcano Vulture sembra di fare un tuffo nel passato, quando l’imperatore percorreva questi luoghi per dedicarsi alla caccia. Un altro itinerario è quello alla scoperta dei castelli, come quelli di Lucera, Manfredonia, Barletta e il celebre Castel Del Monte.

0 Commenti