Locri Epizefiri, Caulonia, il templio di Apollo Aleo di Punta Alice, il templio di Hera Lacinia di Capo Colonne: questi gli antichi nomi della Magna Grecia ; Ciro Marina, Capo Rizzuto, Roccella Ionica, i nomi più noti del turismo balneare di oggi, mentre innumerevoli sono le altre località di questa splendida costa che alterna pittoresche scogliere dal mare cristallino a spiagge sabbiose ove non manca nessun genere di comfort.

L’entroterra, dalla natura incontaminata dell’Appennino, vanta i parchi nazionali del Pollino, quello detto proprio della Calabria nella zona della Sila, e quello dell’Aspromonte: monti tutti ricchissimi di boleti, che le manifatture locali propongono essicati o conservati sott’olio, e che potrete gustare ingredienti, assieme prevalentemente a pomodori e melanzane, della gustosa cucina locale, cui non difettano, ovviamente, i piatti a base di pesce.
Diverse poi, secondo la migliore tradizione greco-romana, le stazioni termali:
ad esempio Cerchiara e Spezzano Albanese presso la piana di Sibari: è questa una città fondata nel VII sec. dagli Achei, e anche qui potrete visitare i resti di terme romane, mentre è un’attrezzata marina quella dei “Laghi di Sibari” alla foce del Frati, che è tra l’altro riserva naturale. Altra riserva naturale è il lago formato dallo stesso fiume, più a monte, presso Tarsi.
Insomma, fra scavi archeologici greci e monumenti medioevali, gite nell’entroterra per incantati villaggi o per solitari monti, fra la vita di spiaggia e gite in barca, questa splendida terra saprà certo trovare mille modi per non lasciarvi annoiare, in una vacanza indimenticabile.

Per raggiungere la Calabria Ionica punto di riferimento è l’aeroporto di Reggio Calabria, scalo intermedio per numero di passeggeri, ma ben serivto da numerose compagnie aeree, fra le quali Alitalia, Trawel Fly e Eagle Airlines che offrono la possibilità di acquistare biglietti aerei a poco prezzo.

0 Commenti