Halloween è ormai alle porte e ragazzi e giovani di ogni età stanno già cercando la soluzione migliore per trascorrere una notte delle streghe di puro divertimento.

Ecco un’idea misteriosa per chi ha scelto di trascorrere Halloween in Riviera Romagnola. Misteri e divertimento vi aspettano a Rimini, un mix scoppiettante per la notte più terrificante dell’anno.

A pochi chilometri da Rimini, infatti, sorge il Castello di Montebello, nel comune di Torriana, uno dei luoghi più amati dagli studiosi del paranormale. Più conosciuto come “il Castello di Azzurrina” questo maniero nasconde un mistero da secoli. Un mistero che ancora oggi non ha soluzione e che scatena tutta una serie di fantasie, teorie e ovviamente scetticismi.

Azzurrina è il nome di questo mistero, era la figlia di Ugolinuccio di Montebello, signore di Montebello.

Una bambina albina, dagli occhi azzurri, scomparsa misteriosamente nel 1375, il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate. Azzurrina per il suo albinismo, era relegata nel castello e sorvegliata. Sua madre per tingerle i chiarissimi capelli, nel tentativo di renderla “normale” agli occhi degli dei superstiziosi, aveva usato pigmenti naturali mal trattenuti dai capelli albini della piccola, che presto presero un riflesso azzurro.

La leggenda vuole che il giorno della scomparsa, la piccola giocasse tra le mura del Castello con una palla di pezza che rotolò fino alla ghiacciaia, nei sotterranei. Azzurrina la inseguì, si udì un tonfo che inghiottì la bambina per sempre.

Il corpo di Azzurrina non fu mai più ritrovato, né la sua palla.

Ma Azzurrina non ha mai lasciato il castello, almeno così afferma la leggenda e così giurano testimoni. Ogni anno nell’anniversario della sua scomparsa quel tonfo sordo riecheggia nelle mura del maniero e con esso i pianti e i singhiozzi della piccola, registrati anche dalle più tecnologiche strumentazioni degli studiosi del paranormale.

Qui è possibile ascoltare le registrazioni effettuate dagli studiosi dei fenomeni paranormali in diversi anni, dal 1990 al 2005.

Questa è la leggenda della piccola Azzurrina, una tragedia lontana negli anni che oggi è diventata un’attrazione turistica, pur non perdendo quell’aura di pietà per questa creatura.

Il Castello di Montebello oggi è un museo, visitabile da chiunque e prevede visite diurne e notturne. Quale migliore occasione di Halloween per provare il brivido di incontrare lo spirito di Azzurrina, ascoltare i suoi singhiozzi, o il tonfo che la portò via?

Il castello si trova a pochi chilometri da Rimini e dopo la visita, nulla di più divertente che festeggiare in una delle tante discoteche della Riviera, che hanno già organizzato party in maschera e iniziative entusiasmanti per la notte di Ognissanti.

0 Commenti