image
sassi-matera

I Sassi di Matera è uno uno dei luoghi più suggestivi del mondo, tanto da diventare sito Unesco. I Sassi di Matera sono così suggestivi da aver incantato famosi registi per girare film sui tempi di Gesù. Il primo fu Pasolini, col film “Il Vangelo Secondo Matteo”. Il Secondo fu Mel Gibson, che lo volle come sito per il “La Passione di Cristo” Matera sorge su di un altopiano calcareo che presenta una spettacolare anomalia: un solco centrale, un vero e proprio canyon di 70-80 metri, attraversato dal torrente Gravina. ... More

0 Commenti
  • Tags:

templari-in-italia

L’Ordine dei Cavalieri Templari fu fondato in Terrasanta nel 1119. I Cavalieri pronunciarono i voti monastici di povertà, castità, di obbedienza e di difendere i luoghi santi. Gli scopi erano quelli di difendere le strade d’accesso ai luoghi santi dai banditi e dalle incursioni saracene, di accompagnare i pellegrini che ripetevano il rito del battesimo di Cristo, immergendosi nelle acque del Giordano, e di presidiare i pozzi e le sorgenti. ... More

0 Commenti
  • Tags:

luoghi-etruschi

La civiltà degli etruschi si sviluppa tra l’VIII secolo e la metà del I° secolo a.C. su un’area che comprende la Toscana, l’Umbria e l’alto Lazio. Importanti tracce della presenza di questo popolo sono state trovate anche in Emilia Romagna e nella valle Padana. L’arte degli etruschi è un prodotto delle singole città stato, di cui sono spesso rimasti tratti di mura megalitiche. La grande importanza attribuita dagli Etruschi al culto dei morti è testimoniata dalle necropoli tornate alla luce. ... More

0 Commenti
  • Tags:

necropoli-pantalica

La Necropoli Rupestre di Pantalica e Siracusa Pantalica con la sua Necropoli Rupestre a pochi chilometri da Siracusa, è un luogo ricco di fascino e mistero. Il sito comprendente più di 5000 tombe scavate nella roccia , fra valli e golee a strapiombo. Di grande importanza per i resti relativi al popolo di Pantalica sono i resti di un granze palazzo chiamato Anaktoron e posizionato sulla cima della collina, ricorda la grandiosità dei palazzi micenei. La Necropoli più vasta è quella situata a nord e risale al dodicesimo-undicesimo secolo avanti Cristo. Col passare dei secoli il villaggio del popolo di Pantalica assimilò gli usi e costumi delle diverse dominazioni e nel Medioevo diventò un rifugio delle popolazioni stremate dalle incursioni dei popoli nemici. ... More

0 Commenti
  • Tags:

paleocristiana-ravenna

Ravenna custodisce un complesso di monumenti religiosi d’epoca paleocristiana di straordinaria importanza artistica: il Mausoleo di Galla Placidia, che contiene al suo interno stupefacenti mosaici; il Mausoleo di Teodorico, edificato su due piani con grandi blocchi di pietra istriana e coperto da un enorme monolito che sostituisce la cupola; il Battistero Neoniano o Battistero degli Ortodossi, che presenta un’incantevole cupola decorata con mosaici policromi; il Battistero degli Ariani, con la sua cupola, anch’essa adornata da un mosaico; la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, con le pareti della navata centrale completamente ricoperte da mosaici e, ancora, la Basilica di San Vitale e la Cappella Arcivescovile. ... More

0 Commenti
  • Tags:

arte-rupestre-val-camonica

Il sito preistorico della Valcamonica, ancora non completamente esplorato, si estende su un’area lunga 70 chilometri. Le figure, incise su circa 2440 rocce, sono circa 300mila. Queste incisioni rupestri, di cui esistono esempi simili solo in Spagna, nell’Assia, in Svezia ed in Gran Bretagna, hanno carattere simbolico ed evocano scene di navigazione, di danza, di guerra, di aratura, di magia. Trattandosi di un’area molto vasta è consigliabile scegliere prima bene gli itinerari che si vuole percorrere. Ci sono, per esempio, il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane, a Capo di Ponte, con 104 rocce incise ed i menhir istoriati dell’età del Rame e la zona di Cemmo con le incisioni dei pugnali con lama triangolare ed impugnatura semilunata. Qui grande spazio è riservato agli animali: cervi, camosci, volpi, ruminanti sono incisi in file regolari e allineate. Il territorio più ricco di incisioni della Valcamonica copre il versante montano del Comune di Paspardo, con incisioni che risalgono ai vari periodi della preistoria, dal Neolitico Finale all’età del Ferro sino al Medioevo. Tra i siti principali di Paspardo, Vite, con circa 30 rocce, In Valle, nota per le scene che rappresentano fronteggiamenti di cervi, Dos Sottolajolo con la “Roccia degli Spiriti” ed in fine Capitello dei due Pini, da dove si gode di un panorama mozzafiato della valle. L’arte rupestre della Val Camonica è il primo sito italiano ad essere inserito nella lista UNESCO dei luoghi “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”, nel 1979. La motivazione del Comitato UNESCO considera eccezionale l’importanza di così antiche e così numerose testimonianze di una tradizione culturale di una civiltà esistente o del passato. Le incisioni della Val Camitica raffiguranti temi di agricoltura, navigazione, guerra e magia sono direttamente o materialmente legate ad eventi o tradizioni di vita, con idee, credenze, lavori artistici o letterari d’eccezionale valore universale. ... More

0 Commenti
  • Tags: