Il mare cristallino, le spiagge di sabbia bianca e un paesaggio mediterraneo fanno da sfondo ad una vacanza da sogno. Le Isole Baleari includono quattro bellissime isole, ognuna con il proprio carattere. Mallorca è ricca di chiese, antichi borghi e monasteri all’interno di una natura incontaminata. Più piccola e rilassante, Minorca offre una fuga tranquilla a chi ama il mare, la natura e l’atmosfera di campagna. Ibiza è famosa per la sua vivacità e per le sue spiagge, ma è anche ricca di cultura, ad esempio nel suo centro storico dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, uno dei siti più suggestivi in Spagna. Per coloro che apprezzano destinazioni relativamente sconosciute, Formentera offre delle calette riparate con spiagge appartate e un parco naturale marittimo, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO che copre più di 10.000 ettari di terra e di mare. Scopriamo le attrazioni turistiche e culturali delle Isole Baleari, in modo da comprendere a fondo il fatto che qui non troverete solo vita notturna e divertimento, ma anche tanta storia.

Il centro storico di Ibiza, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO
Uno dei borghi più belli della Spagna, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO è il centro storico di Ibiza che prima era la città fortificata medievale. Questo piccolo centro medievale tipico della zona si trova su una collina che sovrasta la città, circondato da imponenti fortificazioni. I bastioni sono stati costruiti nel XVI secolo in cima ai resti delle mura. Qui, oggi, ha sede il Museo di Arte Contemporanea.
All’interno delle antiche mura, il Dalt Vila, ovvero il centro storico, è un labirinto caratteristico di stradine acciottolate e tortuose e di grandi ville storiche. Sopra tutti gli altri monumenti svetta la Cattedrale di Nostra Signora della Neve. La cattedrale fu costruita nei secoli XIII e XIV sul sito della moschea Yebisah risalente al periodo della dominazione islamica. In origine, era una cattedrale gotica, ma è stata rinnovata nel XVIII secolo in stile barocco.

Palma de Mallorca (Maiorca)
Bellissima capitale balneare, Palma di Maiorca offre splendide spiagge con attrazioni storiche e culturali. Questa elegante città si trova sulla baia di Maiorca: qui, troverete il sole tutto l’anno. La cattedrale sovrasta tutta la baia con le sue guglie e torri svettanti sopra alla città. Un’altra attrazione turistica è il Palazzo Almudaina, originariamente una fortezza moresca convertita in una residenza reale per i Re Cattolici nel XIV secolo. Dal vivace mercato del pesce al suggestivo porto e alla Plaza Mayor, la piazza principale della città: non dovete dimenticare niente nella vostra visita. Ma i punti forti di Palma de Mallorca sono le spiagge, come ad esempio Cala Major, vicina al Museo Miró, Playa de Palma, una famosa spiaggia a 10 chilometri dalla città e adiacente a Playa de Palma e il Playa del Arenal, una spiaggia molto estesa con uno yacht club.

Le spiagge di Formentera
Meno ricercata dai turisti rispetto a Maiorca e Ibiza, l’isola idilliaca di Formentera offre un rifugio tranquillo per immergersi nella natura. Potete raggiungerla direttamente in aereo o arrivarci in traghetto dalle altre isole Baleari o dalla costa spagnola.
La costa frastagliata e incontaminata dell’isola è punteggiata da scogliere che scendono sulle spiagge. Molte delle spiagge si trovano all’interno di un ambiente ben protetto e appartato, ideale per il relax. La spiaggia di Pujols ha un lungo litorale di fine sabbia bianca e delle acque tranquille ideali per la balneazione e per gli sport acquatici. Vicino alle città di Sant Francesc de Formentera e La Savina ci sono due spiagge fantastiche: Llevant Beach e Illetes Beach. Quest’ultima è situata in una posizione incantevole con vista mozzafiato sul mare.

Parco Naturale di Ses Salines (Formentera)
Elencato tra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO, il Parco Naturale di Ses Salines è una riserva naturale marittima che comprende l’area meridionale dell’isola di Ibiza e quella settentrionale di Formentera, oltre al tratto di mare compreso tra le due isole. La maggior parte (il 75%) del parco naturale si estende sull’acqua (9.000 ettari), mentre l’altra sulla terra (2.838 ettari). Una caratteristica interessante è la distesa di prati subacquei con piante acquatiche che si trovano solo nel Mediterraneo. Questi ambienti sottomarini consentono di ammirare una grande varietà di pesci e di altri organismi. La parte terrestre è ricoperta di macchia mediterranea e di pini costieri. I birdwatchers potranno fare gli avvistamenti, con più di 200 specie diverse di uccelli che abitano questo parco. Potranno trovare il fenicottero, il Cavaliere d’Italia, il gabbiano e la berta delle Baleari.

0 Commenti