Torri medievali, castelli da favola, antiche mura romane: Aosta è una città piena di fascino e di tesori artistici. Sorta sulla confluenza tra la Dora Baltea e del torrente Buthier, Aosta è da sempre un importante nodo strategico e commerciale. Il centro storico conserva tracce evidenti del suo passato romano. La città fu infatti fondata da Augusto nel 25 ac. L’imperatore la chiamò Augusta Praetoria per ricordare il suo trionfo sulle popolazioni che abitavano la regione.

Dall’arco di Augusto alla Porta Preatoria, dal foro al teatro romano: tutto in città ricorda i fasti imperiali. Ma anche durante il Medioevo la città fu protagonista di un grande sviluppo. Lo testimoniano le torri fortezze, i palazzi merlati, le chiese ed i conventi. Da visitare la collegiata di Sant’Orso e il convento della visitazione che oggi ospita il museo archeologico. Incantevole la cattedrale, sorta su una basilica paleocristiana sostituta con una chiesa romanica dal vescovo Anselmo, dottore della chiesa e padre della scolastica che nacque poco distante dal duomo, al 66 della via a lui dedicata.

I dintorni della città meritano una vista: proprio sopra Aosta si trova Pila, rinomata stazione sciistica, raggiungibile con una cabinovia. E’ un vero e proprio attico, un terrazzo circondato da vette e ghiacciai.

0 Commenti