Il comprensorio sciistico TreValli si trova al confine tra il Veneto ed il Trentino. Situato accanto al più famoso Sellaronda – una delle skiarea più ambite ed affollate dagli sciatori che scelgono le Dolomiti per una loro vacanza sulla neve – la TreValli propone un’offerta turistica di tutto rispetto e, nel corso degli ultimi anni, si sta imponendo all’attenzione di chi è alla ricerca di una settimana bianca economica all’insegna dello sport e della natura.

La stazione sciistica TreValli (Val di Biois in Veneto, Val di Fassa e Val di Fiemme in Trentino) comprende le località turistiche di Passo San Pellegrino, Moena – Alpe Lusia e Falcade (in foto). E’ importante specificare che il collegamento tra Falcade ed il Passo San Pellegrino è possibile sci ai piedi, mentre per raggiungere Moena e Lusia occorre prendere un bus navetta che, in soli 15 minuti, collega le due parti della ski area. In totale gli amanti dello sci hanno a disposizione 100km di piste che scivolano tra alcune delle più belle cime dell’arco alpino: la catena dei Monzoni, la Marmolada, il Pelmo, il Civetta, l’Agner, le Torri del Vajolet ed il gruppo delle Pale di S. Martino.

Veniamo alle piste. La skiarea TreValli è l’ideale per tutte le tipologie di sciatori: sono infatti 29 le piste per i principianti e per chi muove i primi passi sulla neve, mentre i tracciati per sciatori intermedi sono 18; infine il comprensorio presenta 7 piste nere riservate agli esperti. Il comprensorio è ben attrezzato dal punto di vista infrastrutturale: offre infatti 24 impianti di risalita tra seggiovie, funivie, skilift e cabinovie che portano gli sciatori dai 1.200 metri a valle fino ad oltre 2.500, vetta massima della skiarea da dove partono la maggior parte dei tracciati.

Sono tanti i ragazzi e gli amanti delle acrobazie che scelgono la ski area Trevalli per trascorrere una settimana bianca in montagna. Il motivo? La presenza di tre snowparks e di un tracciato freeride sul versante nord del Col Margherita. L’offerta sciistica viene completata da 60 km di piste per lo sci nordico, da numerosi sentieri per le ciaspolate – le escursioni con le racchette da neve – e da una bellissima pista di ghiaccio naturale situata sulla piana di Falcade. Agli itinerari di Moena abbiamo dedicato questo articolo.

La TreValli propone una ricca offerta per i più piccoli: oltre alle piste blu, i bambini hanno a disposizione due coloratissimi parchi giochi. Il primo si trova all’Alpe Lusia, presso lo Chalet Valbona: è il kinderheim Lusialand che offre una sala interna calda e riscaldata con tantissimi giochi; il secondo è il Kid’s Paradise che si trova a Passo San Pellegrino. Qui i bimbi possono giocare all’esterno con altalene, scivoli, casette in legno, carriole e una vera funivia, mentre al chiuso vi sono aree per leggere, giocare ed imparare tante cose nuove grazie a laboratori e strumenti che stimolano la loro creatività.

Shopping, wellness ed enogastronomia sono ulteriori attrazioni del territorio. Hotel, ristoranti, baite e rifugi propongono i piatti della tradizione trentina, ladina e veneta: canederli e casunziei, arrosti e spezzatini, insaccati e pastim, zuppe e minestre, gnocchi di patate e di zucca, strudel e molti tipi di prodotti caseari sono la gioia del palato. Il tutto innaffiato dagli ottimi vini del Veneto e del Trentino. L’offerta della ristorazione è quindi molto ampia e, durante una vacanza a Moena, Passo San Pellegrino, Falcade e Lusia si potranno scoprire i sapori tipici della cucina d’un tempo. Infine un consiglio: prenotando con un pò di anticipo, ci si potrà accaparrare qualche offerta, promozione o pacchetto vacanze conveniente messo a disposizione da garnì, rifugi, appartamenti ed alberghi locali.

0 Commenti