La Puglia è una regione ricca di attrattive turistiche, si suddivide in più subregioni , ognuna di queste conosciuta per delle bellezze naturali differenti . La subregione che negli ultimi anni è maggiormente visitata è sicuramente il Salento.
Una penisola bagnata da un lato dal Mar Ionio e dall’altro dal Mare Adriatico, importante caratteristica che permette a questo lembo di terra di distinguersi da altri proprio per l’unione dei “due Mari” che lo circondano.

Tante sono le peculiarità che permettono al Salento di essere una terra unica ed accogliente. Le bellezze naturali che caratterizzano le coste sono tantissime. Partendo dalla costa Adriatica sono da notare e da ammirare le meravigliose e imponenti scogliere, realtà che non possono non essere motivo di stupore per molti turisti ma anche per molti abitanti della zona che considerano queste realtà naturali un prestigioso patrimonio naturale della loro terra. E ancora proseguendo il percorso intitolato Salento, costeggiando l’immensità del mare Adriatico fino ad arrivare a Santa Maria di Leuca conosciuta anche come “De Finibus Terrae”, proprio per la sua importante caratteristica “la fine della terra”, si prosegue fino a raggiungere le immense distese sabbiose dello Ionio, spiagge dalla sabbia fine e dorata che non hanno nulla da invidiare alle decantate coste maldiviane.
Il Salento è una località che ama tanto il mare così come l’entroterra. Ripartendo dal fulcro delle sue tradizioni una parentesi di notevole importanza merita la storia dell’artigianato, della tipicità dei suoi prodotti genuini e la storia delle maestranze che si tramandano da padre in figlio nel corso di intere generazioni. Dalla tessitura del telaio al ricamo, dalla raccolta delle olive a quella dell’uva, dalla terracotta alla lavorazione del vimini si racchiude un lungo paragrafo mirato alle tradizioni di questa terra, tutti elementi di notevole interesse per i numerosi turisti che ogni anno sono spettatori diretti di queste sentite abitudini.
Un elenco interminabile sorge citando le peculiarità artistiche e culturali salentine. Alla base delle bellezze architettoniche il Salento è circondato dall’affascinante stile “barocco”, visibile in modo eclatante nella suggestiva “Lecce” in particolar modo ammirando il rosone dell’incantevole Basilica di Santa Croce, oppure visitando il Duomo e ancora in giro per il Salento notiamo lo stesso stile nella Cattedrale di Sant’Agata a Gallipoli oppure sul portale della Cattedrale di “Otranto”, quest’ultima città più orientale d’Italia, meta di molti turisti anche nel periodo natalizio ed in particolare a Capodanno dove in molti si ritrovano per assistere alla prima alba visibile in Italia.
Il Salento, ultima parte di una regione conosciuta per la particolarità della sua forma, il tacco d’Italia, racchiude in sé misteri, tradizioni e culture che meritano un’attenzione di tutto rispetto.

0 Commenti